Home lunedì 25 settembre 2017 Registrazione Login

LA BROCHURE Riduci

Se vuoi conoscere Cascina Moreni e la Fondazione, scarica la brochure, cliccando qui>>.


Grande partecipazione all'iniziativa Riduci

FESTA CON GLI AMICI PER SAN ROCCO

Tanti amici il 16 agosto 2011 per la gnoccata di San Rocco, svoltasi in Cascina Moreni. Si è trattato di un momento di festa, di comunione, di gioia condiviso tra tutti i presenti. Un momento, che meglio di tante altre parole, possono descrivere le immagini, che pubblichiamo nella rispettiva pagina.

 

Cliccare qui per accedere alla photogallery


Un "reportage" dai nostri pellegrini Riduci

IMMAGINI DAL PELLEGRINAGGIO DI MEDJUGORJE

 

Si è rivelato un'intensa esperienza di fede il pellegrinaggio promosso a Medjugorje dalla Fondazione "Fabio Moreni" di Cremona e dall'Associazione "29 Maggio" di Ghedi dal primo al 5 giugno 2011. Pellegrinaggio, non privo di momenti particolarmente intensi per i nostri partecipanti: in particolare, l'incontro coi veggenti, la visita delle località più significative attonrno al Santuario, i momenti di preghiera e condivisione. Nella galleria fotografica, che vi proponiamo, potrete vedere alcuni degli scatti effettuati dagli stessi pellegrini durante le Sante Messa ed i momenti di adorazione eucaristica nel grande piazzale sul retro della chiesa, piazzale che può contenere la grande folla dei fedeli.

Cliccare qui per vedere la photogallery>>


DOVE SIAMO

Per contattare Fondazione Fabio Moreni Onlus:

tel. 0372 027450

info@fondazionemoreni.org


E' RESPONSABILE NAZIONALE CdO DELLE OPERE SOCIALI Riduci

MONICA POLETTO (CdO) A CASCINA MORENI

 

Mercoledì 27 aprile 2011 è stata graditissima ospite di Cascina Moreni la dottoressa Monica Poletto(nella foto), responsabile nazionale della Compagnia delle Opere-Opere Sociali, accompagnata da alcuni esponenti delle attività del Piemonte. Oltre a visitare il complesso di via Pennelli, la dottoressa Poletto si è recata presso il Centro di Via Rialto, dove vengono distribuiti gratuitamente mobili, vestiti e generi alimentari alle persone ed alle famiglie in difficoltà.


GRAZIE DI VERO CUORE!

BUONA USANZA

Ringraziamo per le offerte ricevute tramite la Buona Usanza:

  • la Direzione Didattica 2 Circolo Cremona alla memoria dell'ing. Walter Moruzzi ("La Provincia" del 17 marzo 2011);
  • il personale docente dell'Itis "J.Torriani" alla memoria dell'ing. Walter Moruzzi ("La Provincia" del 23 aprile 2011).

PER CONTRIBUIRE

E' POSSIBILE SOSTENERE L'OPERA DELLA FONDAZIONE TRAMITE

  • BONIFICO BANCARIO: Fondazione Fabio Moreni Onlus presso Banca Popolare di Cremona, via C.Battisti, Cremona - IBAN: IT 39 F 05512 11401 000000000362
  • BUONA USANZA sul giornale "La Provincia" - Cod. Ente 95 Fondazione Fabio Moreni

Ricordiamo che la Fondazione è ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), pertanto ogni erogazione liberale effettuata è:

Per le imprese e le ditte:

  • deducibile per importo non superiore a € 2.065,83 o al 2% del reddito d'impresa dichiarato (art. 100 D.P.R. 917/1986) o in alternativa;
  • deduciibile dal reddito dichiarato nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000 annui, ai sensi dell'art. 14, D.L. n. 35/2005.

Per i privati:

  • detraibile dall'imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 19% dell'erogazione liberale effettuata sino ad un valore massimo di € 2.065,83 (art. 15, D.P.R. n. 917/1986) o in alternativa
  • deducibile dal reddito dichiarato nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000 annui, ai sensi dell'art. 14, D.L. n. 35/2005.

Per informazioni, info@fondazionemoreni.org

 


CHI LO HA CONOSCIUTO, E' PREGATO DI CONTATTARCI! Riduci

LA FONDAZIONE CERCA MATERIALE SU FABIO

Fondazione Moreni sta raccogliendo testimonianze e materiale utile sulla vita di Fabio. Tutti coloro che lo hanno conosciuto per la sua attività sportiva, imprenditoriale, lavorativa o come amico, sono pregati di contattatarci allo 0372 027450 oppure inviare una mail all'indirizzo: info@fondazionemoreni.org.


Festa del Volontariato 2011 Riduci

ALLO STAND DI FONDAZIONE MORENI TANTI CURIOSI E GLI AMICI DI FABIO...

 Anche Fondazione Moreni ha partecipato con un proprio stand in piazza Stradivari, domenica 2 ottobre 2011, alla Festa del Volontariato di Cremona.

In tanti si sono avvicinati, per chiedere informazioni circa l'attività svolta ed i servizi offerti oppure per degustare i salumi tipici prodotti presso il nostro punto vendita, salumi che hanno raccolto particolare consenso e che sono stati molto apprezzati.

Molti anche coloro che hanno dichiarato di aver conosciuto personalmente Fabio Moreni e di aver goduto della sua amicizia.

Non sono mancate le personalità in visita, come il Questore di Cremona, dottor Antonio Bufano, l'assessore comunale ai Servizi Sociali, dottor Luigi Amore, l'assessore provinciale alla Cultura, dottoressa Chiara Capelletti.

Per vedere la photogallery, cliccare qui>>


Ha presieduto la S.Messa presso la parrocchia del Migliaro

IL VESCOVO MAGGI: "NON ABBIATE ALTRO DEBITO CHE L'AMORE"

 

E' tornato tra gli amici cremonesi: il 4 settembre 2011 mons. Valter Dario Maggi, Vescovo a Ibarra, Ecuador, ha presieduto la S.Messa presso la parrocchia di "S.Maria Nascente" al Migliaro. Originario di Brignano, Diocesi di Cremona, ormai conosce bene le nostre opere educative ed i nostri ragazzi, che infatti ha riconosciuto e salutato, uno ad uno, anche in questa bella circostanza. Un clima di festa ha caratterizzato l'arrivo del presule.

Cliccando qui, la photogallery completa della celebrazione liturgica e dell'incontro>>

Cliccando qui, la photogallery del precedente incontro in Cascina Moreni>>


Il nostro stand è nel padiglione A2, "Uomini all'opera": non a caso... Riduci

MEETING DI RIMINI: ALLO STAND DI CASCINA MORENI IL SINDACO PERRI ED IL PROF. MELAZZINI

Anche Cascina Fabio Moreni è presente con un proprio stand al Meeting di Rimini 2011! Dal 21 al 27 agosto, è stato concesso un apposito spazio, ove far conoscere la nostra esperienza educativa in atto. Si trova nel padiglione A2, intitolato "Uomini all'opera" ("Men at work"). Non a caso. Non è difficile riconoscere in queste parole la vita di Fabio Moreni, un uomo all'opera, come imprenditore, come amico, come testimone di carità ed all'opera anche oggi, nell'eterna beatitudine del Paradiso.

La Cascina è oggi l'opera di persone, che hanno a cuore il bene della propria vita ed il bene delle persone che incontrano. Questa, infatti, è l'opera, cui ciascuno di noi è chiamato: realizzare la propria vita. In Cascina, nelle sue molteplici realtà, accade e si realizza questo tentativo.

Ed è per questo che, al Meeting, alcuni volontari sono presenti al nostro stand, per annunciarlo, col loro entusiasmo e la loro generosa disponibilità, al folto pubblico, che si aggira tra i padiglioni dell'importante kermesse riminese (sono previste oltre 800 mila visitatori da tutta Italia e dall'estero!), distribuendo pieghevoli, brochure ed altro materiale informativo. Pannelli con immagini ad hoc documentano, inoltre, non solo la struttura, ma soprattutto il cuore di coloro che la rendono viva ed accogliente.

Particolare successo in questi giorni hanno riscosso anche i prodotti genuini e tipici cremonesi della Cascina (nella foto): immancabile l'"assalto" pacifico di bambini e famiglie agli assaggi, che vengono offerti.

 

Ma lo stand di Cascina Moreni è stato caratterizzato anche da alcune visite illustri: quella del Sindaco di Cremona, Oreste Perri, e quella del prof. Mario Melazzini, primario al Day Hospital oncologico "S. Maugeri" di Pavia e Presidente nazionale dell'Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Cliccando qui, ampia photogallery sulla visita del Sindaco e del prof. Melazzini


Un intervento su recenti fatti Riduci

Una questione di dignità!

 

 

Far “dono” ad un gruppo di profughi, provenienti dalla Libia, di una visita guidata a palazzo municipale di Cremona ed all’annessa Sala dei Violini è un atto non solo di naturale cortesia, ma di dignità istituzionale e culturale. Bene ha fatto, pertanto, l’assessore Maria Vittoria Ceraso a farsene promotrice, e bene ha fatto anche il Sindaco, Oreste Perri, a sostenere e far propria tale iniziativa, che non ha determinato né favoritismi né discriminazioni, né privilegi né emarginazioni, bensì solo un’occasione di comunione verso cittadini, costretti ad allontanarsi dalla propria Patria, perché sottoposti a privazioni e stenti, nonché spettatori inermi di tragedie e di ferite, che difficilmente il tempo potrà rimarginare. Per questo, ancor più stride e dispiace la protesta inscenata in merito da un gruppo politico locale, protesta i cui connotati appaiono fortemente intrisi dall’ideologia ed assolutamente privi di ragionevolezza. V’è da sperare che, in futuro, il dibattito tra le forze istituzionali, anche qualora sia espressione di critica ed occasione di confronto, possa avere un respiro più ampio ed un livello qualitativo e di proposta più alto del triste teatrino, cui si è recentemente assistito.

don Alberto Mangili

Presidente dell'associazione "Il Ponte"

Vicepresidente di Fondazione Moreni

Cremona, li 4 agosto 2011


Una questione di libertà!


Con forza è necessario condannare le violenze perpetrate da un manipolo di aderenti ad un fantomatico gruppo di facinorosi, riconducibile agli ambienti dei Centri Sociali, a danno del gazebo allestito da una forza politica locale, per contestare la visita guidata “donata” dal Sindaco ad un gruppo di profughi, provenienti dalla Libia. Nessuna motivazione, neppure la più alta, può mai giustificare il ricorso alla forza. Avere a cuore la libertà, quella vera, significa anche far sì che chiunque possa farne esperienza, anche a Cremona.


don Alberto Mangili

Presidente dell'associazione "Il Ponte"

Vicepresidente di Fondazione Moreni

Cremona, li 6 agosto 2011

 


"Tutto dipende dalla passione che ci muove" Riduci

Il Vescovo di Gizo,mons. Capelli, in visita a Cascina Moreni

IN VOLO PER ANNUNCIARE CRISTO

Cascina Moreni ha un amico in più: è il Vescovo di Gizo, Isole Salomone, mons. Luciano Capelli. Nato a Cologna di Tirano, nella Diocesi di Como, 64 anni fa, è stato ordinato sacerdote salesiano il 29 giugno 1975. Eletto Vescovo il 5 giugno di 4 anni fa, gli è stata subito affidata la guida pastorale dell'attuale Diocesi, posta nel Centrosud Pacifico, nella regione della Melanesia.  Ci è venuto a trovare il 13 luglio 2011, di passaggio da Cremona, dove ha conseguito il brevetto di pilota d'aereo presso l'Aeroclub. Perché? Incredibile a dirsi: per apostolato! Lo abbiamo intervistato.

 

Per leggere il testo dell'intervista ed accedere alla Photogallery, cliccare qui>>


Mons. Lafranconi ha anche benedetto la salma di Fabio Riduci

IL VESCOVO DI CREMONA ALLA S.MESSA PER IL XVIII ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI FABIO

 

Come in famiglia: è stato questo il clima, che ha riunito sabato 28 maggio 2011 parenti ed amici di Fabio Moreni nella Cascina a lui intitolata, per partecipare alla S.Messa presieduta dal Vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, nel XVIII anniversario della morte. Al termine della celebrazione liturgica, nella cappella della Cascina, Sua Eccellenza ha benedetto la salma di Fabio dopo la traslazione.

 

Per accedere alla cronaca dell'evento ed alla photogallery,

 cliccare qui>>


Fabio Moreni ora riposa nella Cappella della Cascina Riduci

LA CRONACA DELLA TRASLAZIONE

 

Ero nella desolazione per una guerra crudele, avevo fame e bisogno di tutto e sei venuto a portarmi aiuto e conforto”: con queste parole, Fabio Moreni era solito spiegare le ragioni del suo impegno umanitario a quanti gliele chiedessero. Oggi, quelle stesse parole sono state scolpite sul marmo della lastra, che chiude il feretro, traslato venerdì 20 maggio 2011 dal cimitero di San Nazzaro, Comune di Monticelli d'Ongina, ove si trovava, a Cascina Moreni.

La cronaca della traslazione della salma, l'intervista al Presidente di Fondazione Moreni, Giancarlo Rovati, e la photogallery, cliccando qui>>


Scoperta la lapide al termine di una Santa Messa

INTITOLATO A MARCO SIMI IL LABORATORIO DI ECO-COMPANY

 

Stracolmo. Era stracolmo di gente il laboratorio di Eco-Company, a Cascina Moreni, per la Santa Messa celebrata domenica 29 maggio 2011 in memoria di Marco Simi, primo Presidente della cooperativa. Attorno ai familiari si sono stretti gli amici, coloro che hanno conosciuto, stimato ed apprezzato Marco. Ma erano centinaia ed hanno rapidamente riempito tutti gli spazi disponibili nella struttura. Al termine, è stata scoperta una lapide nel laboratorio di Eco-Company, intitolato a Marco Simi. Lapide, su cui è stato riportato un brano tratto da uno tra i suoi scritti più significativi, "La Cà". Ed una frase: "A Marco Simi, i tuoi amici e soci dell'Eco-Company, con la stessa gratuità e passione, che ci hai sempre testimoniato". E che oggi, amici e soci, continuano a testimoniare.

 

La cronaca completa dell'evento e la photogallery, cliccando qui>>


La Fondazione Fabio Moreni

La Fondazione Fabio Moreni, sorta nel 1994, riconosciuta come Ente Morale nel 1995 e successivamente nel 1998 inclusa nel Registro delle ONLUS, si propone di:

- promuovere la dignità della persona e la sua crescita integrale per sviluppare la cultura dell’amore e della vita;

- educare al superamento delle discriminazioni economiche, sociali e culturali;

- creare opere, iniziative ed esperienze di esclusiva utilità sociale.

 PER CONOSCERE L'ATTIVITA' DELLA FONDAZIONE, CLICCARE QUI>>

 


CHI ERA FABIO MORENI

Fabio Luca Maria Moreni nacque a Cremona il 12 maggio 1954 da Giovanni Moreni e da Valeria Arata.

Dopo una brillante carriera scolastica -si diplomò in soli quattro anni presso il liceo scientifico, a Cremona, e si laureò a pieni voti in ingegneria informatica presso l'Università Normale di Pisa-, si occupò a tempo pieno dell'azienda paterna, che ricadde sulle sue spalle mentre era ancora studente liceale, a causa dell'ìmprovvisa morte del padre.

La sua vita fu caratterizzata da un inarrestabile cammino di fede, che lo spinse a recarsi nella Bosnia allora segnata dalla guerra, da volontario, percorrendo un paio di volte al mese tra le 20 e le 25 ore di tragitto, pur di portare personalmente alla povera gente viveri, indumenti e medicinali.

E’ morto a 39 anni, il 29 maggio 1993, ucciso con gli amici Sergio Lana di Rivarolo Mantovano e Guido Puletti di Brescia, mentre trasportava aiuti umanitari: i “Berretti verdi” di Hanefija Prijic Paraga sequestrarono il convoglio e li fucilarono.

La sua testimonianza forte, la profonda fede ed il suo senso di altruismo vengono oggi portati avanti dalla Fondazione, che al suo esempio si ispira e che da lui prende il nome.

 

 

PER SAPERNE DI PIU', CLICCARE QUI>>.

S. Messa di ringraziamento nel primo anniversario di attività Riduci

DA UN ANNO INSIEME A CASCINA MORENI!

E' già trascorso un anno da quando la Fondazione ha trovato casa, la propria casa nei confortevoli spazi di Cascina Moreni. Spazi resi vivi dalle persone -famiglie, operatori, amici, che vi lavorano all'interno-. Per ringraziare di tutto questo il Signore, è stata celebrata una S.Messa nella cappella della struttura. Cui ha fatto seguito un momento di amicizia e di condivisione.

Per vedere la photogallery, cliccare qui>>


Oltre 400 presenti, un successo! Riduci

FESTA "IN FAMIGLIA" PER I SANTI GIOACCHINO ED ANNA

La buona compagnia non è certo mancata martedì 26 luglio 2011 in Cascina Moreni: grande successo -oltre 400 partecipanti- alla festa promossa nella ricorrenza dei Santi Gioacchino ed Anna. Dopo il benservito dato da tutti in allegria alla tavola con torta fritta e salumi nostrani, quattro chiacchiere negli ampi spazi concessi dalla struttura, giochi all'aperto per i bimbi, un momento di raccoglimento è stato vissuto grazie agli splendidi canti mariani della Tradizione, magistralmente eseguiti dal coro "San Facio", come omaggio filiale e lode alla Madre di Dio. Una serata vissuta "in famiglia", con gioiosa semplicità e stile di autentica comunione. Come questa photogallery dimostra.

La photogallery completa, cliccando qui>>


Sono giunti da Pizzighettone Riduci

GLI AMICI DE "L'OASI" IN VISITA A ECO-COMPANY!

 

 Grande festa nei laboratori di "Eco-Company" giovedì 21 luglio 2011 per la visita compiuta dagli amici della cooperativa "L'Oasi" di Pizzighettone, che riunisce i ragazzi del Cdd-Centro Diurno Disabili "L'Incontro", coordinato da Claudia Anselmi.

Cliccare qui, per vedere la cronaca fotografica della bella giornata >>


Un'occasione di condivisione ed amicizia Riduci

A CASCINA MORENI LA CHIUSURA DEL CORSO "MAMME STRANIERE A SCUOLA"

 

E' stata Cascina Moreni la splendida cornice, in cui si è svolto il momento di festa a chiusura del corso “Mamme straniere a scuola”, promosso dal Centro di Solidarietà “Il Ponte” presso la scuola primaria “Bianca Maria Visconti” col contributo ed il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Cremona.

Per la cronaca e la photogallery, cliccare qui>>


AL CONVEGNO "IN VIAGGIO AL CENTRO DELLA MENTE"

Don Alberto Mangili all'incontro "Lavoro e salute mentale"

 

IL LAVORO, OTTAVO SACRAMENTO

 

 

“Il lavoro mi è sacro come un ottavo Sacramento”: il giudizio espresso da don Lorenzo Milani sulla scuola è stato ripreso da don Alberto Mangili, nel corso dell’incontro svoltosi giovedì 28 aprile 2011 in piazza Libertà, a Cremona, sul tema “Lavoro e salute mentale” nell’ambito dell’iniziativa “In viaggio al centro della mente-La formazione fuori dall’ordinario”, svolta col patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona. Oltre a don Alberto, erano presenti come moderatore il dott. Sergio Cuti, direttore de “Il Piccolo”, e come partecipanti, tra gli altri, il dott. Franco Spinogatti e Giuditta Olzi del Dipartimento Salute Mentale, nonché l’assessore municipale ai Servizi sociali, dott. Luigi Amore. “Nell’attuale situazione economica –ha detto don Alberto- dobbiamo intensificare gli sforzi per favorire l’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate e disabili, in quanto rischiano di essere ulteriormente penalizzate ed escluse dal mondo del lavoro. Le realtà, che fanno riferimento al Consorzio Agere, in particolare la cooperativa di tipo B Ecocompany e il centro di solidarietà il Ponte, operano nel nostro territorio proprio per dimostrare che anche le persone in difficoltà sono una risorsa e quindi sono in grado di svolgere un lavoro reale. Una risorsa innanzitutto e non un problema: nella nostra metodologia si pone la persona al centro del rapporto, la persona con le sue abilità e la sua volontà, che precedono e vanno oltre le sue disabilità. Partendo dal fatto che nessuno di noi è definito dal proprio limite o dal proprio disagio, si pone il presupposto di un percorso, si costruisce su qualcosa di positivo”. “Un altro aspetto e’ il seguente –ha proseguito don Alberto- l’inserimento lavorativo di un soggetto, ad esempio, con disagio mentale, prima che essere una convenienza da un punto di vista economico, in quanto non verrà a trovarsi a carico del servizio sanitario o sociale, ha una convenienza umana. Attraverso il lavoro infatti l’io trova un ambito nel quale realizzarsi. In questo senso la sacralità esprime la concezione dell’uomo che partecipa all’opera della creazione e trova corrispondenza, realizzazione e soddisfazione in quello che fa. Di conseguenza si comprende come l’assistenzialismo sia lesivo della dignità umana oltre che minaccia nei confronti della giustizia sociale”. Dopo aver raccontato alcuni fatti esemplificativi del metodo che viene seguito nelle realtà del consorzio, don Alberto ha risposto alle domande del moderatore riguardanti il numero delle persone inserite nella cooperativa ed i risultati ottenuti.


Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Home |-:-| Inaugurazione |-:-| Eventi |-:-| Rassegna Stampa |-:-| Pubblicazioni |-:-| Organigramma |-:-| Statuto |-:-| Storia Fondazione |-:-| Preghiera |-:-| Photogallery
Copyright (c)